Paddy Power scende in campo per dare un calcio all’omofobia

Publicato il: 19 febbraio 2014
Paddy Power contro l'omofobia!

Prende via una nuova campagna contro l’omofobia. Questa volto a schierarsi in primo piano è Paddy Power, uno degli operatori di gioco d’azzardo più grandi nel nostro paese, insieme alle Associazioni Nazionali Arcigay e ArciLesbica e con la collaborazione della Fondazione Candido Cannavò per lo Sport.

“Più di 4.000 giocatori professionisti e nemmeno un gay. Più di 1000 giocatrici professioniste e nemmeno una lesbica! – Ci scommettereste? Noi no!”
É questa la prima scommessa della nuova campagna che è iniziata il 15 Febbraio, il giorno dopo san Valentino, quando Paddy Power ha fatto uscire una pagina sulla Gazzetta dello Sport per dare il via all’iniziativa.

“Diamo un calcio all’omofobia – Chi allaccia ci mette la faccia” è la domanda che Paddy usa come slogan. Una domanda diretta e precisa, alla quale il bomber Davide Mascardelli, ha deciso di rispondere e proporre il proprio volto. L’attaccante del Bologna è un testimonial perfetto per questa campagna: ormai una nota star del web, è noto per essere vicino ai giovani.

Questa campagna rappresenta una chiara richiesta a tutto il mondo dello sport a schierarsi nella lotta contro le discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere. Per contribuire non bisogna fare altro che un semplice gesto: basta infatti indossare dei lacci color arcobaleno. Lacci che sono ormai già stati consegnati a numerosi sportivi, non solo del mondo del calcio, ma anche basket e pallavolo ed anche atleti olimpici, insieme ad un invito formale per allacciarli e sostenere attivamente questa lotta all’omofobia. Basta, infatti, un piccolo gesto, di pochi secondi, per aiutare a diffondere il messaggio.

Paddy Power scende in campo per dare un calcio all’omofobia
5 (100%) 1 vote

Categoria: